DOW JONES SUSTAINABILITY INDEX: TERNA AL PRIMO POSTO MONDIALE TRA LE UTILITY ELETTRICHE

L’Ad Luigi Ferraris: Riconosciuto il nostro modello inclusivo di business, attento a territorio e stakeholder
  • 13/09/2018
Dow Jones Sustainability Index: Terna al primo posto mondiale tra le utility elettriche

Decima conferma consecutiva nell’indice con il punteggio più alto di sempre

“Per Terna la sostenibilità è una leva strategica, che ogni giorno guida il nostro lavoro verso un paradigma energetico che sia in grado di creare sempre maggior valore per le imprese e la collettività”. L’amministratore delegato di Terna Luigi Ferraris ha commentato così i risultati della valutazione annuale dell’agenzia svizzera di rating di sostenibilità RobecoSAM, che vedono il gestore della rete elettrica italiana leader mondiale di settore.

Per Terna si tratta della decima conferma consecutiva nel Dow Jones Sustainability Index, con 91 punti su 100, il punteggio più alto di sempre e il più elevato tra le utility elettriche - davanti a giganti del calibro di Iberdrola, Red Electrica, EDP ed Endesa - che hanno una media di settore del 46.

“La conferma di Terna nel Dow Jones Sustainability Index è un riconoscimento al nostro impegno per l’introduzione nel nostro business di un modello inclusivo, attento alle istanze dei territori e dei nostri stakeholder”, ha sottolineato Ferraris. Il primato riguarda il complesso della dimensione economica e ambientale, ma è nella dimensione sociale che si è registrato quest’anno il maggiore incremento di punteggio.

L’azienda si è infatti imposta, in particolare, grazie a nove dei 23 criteri di valutazione: prima secondo i criteri economici “Materiality”, “Risk and crisis management”, “Policy influence”; quelli ambientali “Environmental reporting”, “Operational eco-efficiency”, “Transmission and distribution” e quelli sociali “Social reporting”, “Human capital development”, “Corporate citizenship and philantropy”.