UN NUOVO PROGETTO PER LA RETE ELETTRICA DI NAPOLI: UNA SOLUZIONE CONDIVISA A BENEFICIO DELLA COMUNITÀ LOCALE

Utilizzando infrastrutture già esistenti si eviterà la realizzazione della Stazione elettrica di Fuorigrotta
  • 07/02/2019
Un nuovo progetto per la rete elettrica di Napoli: una soluzione condivisa a beneficio della comunità locale

.

Migliore gestione del suolo e riduzione dell’impatto sul territorio. Questi i benefici per la comunità di Napoli grazie al nuovo progetto di sviluppo della rete nell’area che vede Terna e E-distribuzione in sinergia per una efficace razionalizzazione degli interventi previsti. Così il nuovo progetto dell’elettrodotto permetterà di evitare la costruzione di una nuova Stazione elettrica a Fuorigrotta, concentrando le apparecchiature di trasformazione in un unico sito (cabina primaria di E-Distribuzione).

“Per l’ammodernamento della rete elettrica di Napoli, Terna ha inaugurato un approccio nuovo, mettendo in campo un esempio di progettazione integrata, basata sul dialogo e la collaborazione con tutti i soggetti interessati”. Ha raccontato Adel Motawi, responsabile Autorizzazioni e concertazione, a il Mattino di Napoli. “I macchinari previsti per la Stazione elettrica a Fuorigrotta saranno spostati nell’impianto già esistente di E-Distribuzione. Adesso dobbiamo partire subito con i cantieri per la posa dei nuovi cavi dell’elettrodotto”.

Ma come si svolgeranno i lavori?  “Nel modo più sostenibile possibile – risponde nell’intervista al quotidiano napoletano -  In costante coordinamento con il Comune, in modo da incidere il meno possibile sul traffico”. Infine, ulteriori progetti sono in cantiere per l’area di Napoli. “Sono già in corso i lavori per rimuovere 10 km di vecchi tralicci che si trovano in città. Restituiremo i suoli alla cittadinanza”, conferma il manager.

Dialogo con la comunità per una soluzione condivisa. “Il nuovo scenario che è stato prospettato al Comune appare in perfetta sintonia con l’approccio dell’Amministrazione che guarda positivamente a tutto ciò che permette di trovare soluzioni di collaborazione tra soggetti operanti sul territorio che consentano il miglioramento dei servizi in accordo col territorio stesso”, sottolinea Raffaele Del Giudice, assessore all’Ambiente di Napoli durante la seduta della Commissione congiunta Ambiente, politiche urbane e qualità della vita.

I benefici per il territorio. Il nuovo contesto operativo e la stretta collaborazione tra Terna e E-Distribuzione consentono una proficua ottimizzazione degli interventi, con evidenti benefici per il servizio elettrico, per la popolazione e per l’ambiente. Grazie all’impiego di nuove tecnologie nell’impianto esistente aumenterà l’affidabilità e la continuità del servizio elettrico per cittadini e imprese dell’area, accogliendo le proposte che da tempo vengono avanzate dalle persone del luogo.